Raspoloživost

Za sve informacije molimo obratite nam se telefonom +385/51/343-059 ili e-mailom na info@topadria.hr

Opis

CARATTERISTICHE

appartamento ca 90 m2
Numero di persone: 4

SOGGIORNO E CUCINA
TV satellitare, cucina completamente attrezzata

CAMERA DA LETTO 2 con letto matrimoniale

BAGNO 2 con la doccia

ALTRO aria condizionata, terrazza, vista mare, Wi-Fi, parcheggio

DISTANZE
Mare: 200m
Negozzi: 200m
Ristoranti: 200m
Centro della citta’ Opatija: 200m
Clinica Smile: 700m

I prezzi per un soggiorno breve (1-3 notti) possono variare.

Per informazioni e prenotazioni potete contattarci al numero di telefono +385 (0)51 343 059 o alla email.

Check-in

Fleksibilno

Check-out

Fleksibilno

Opremljenost

  • Area soggiorno
  • Aria Condizionata
  • Cucina completa
  • Doccia
  • Privatni parking
  • Riscaldamento
  • SAT-TV @it
  • Wi-Fi @it

Opatija

Opatija

Situata in Istria, sul Golfo del Quarnero, in posizione riparata ai piedi del Monte Maggiore, con il picco Vojak a 1.401 m, la città conta 12.719 abitanti (2001) e il suo territorio si estende per 68 km².

La città si trova a 13 km da Fiume e a 70 km circa da Trieste. Il nome della città deriva dall’antica abbazia benedettina di San Giacomo della Preluca nominata per la prima volta nel 1453.

Abbazia ha una forte vocazione turistica, oltre ad essere conosciuta come centro di soggiorni.

Sviluppatasi come centro turistico all’avanguardia dal XIX secolo e continuando ad esserlo fino ad oggi, la città di Abbazia è cresciuta in totale armonia con la natura. La città è circondata da boschi di lauro e splendidi parchi: il più conosciuto è il parco botanico centrale.

La costa a nord e a sud della città è rocciosa e pittoresca e vi si estende un lungomare di 12 km che parte da Volosca, sobborgo portuale medioevale della città, precedente sede del comune, trasferito ad Abbazia nel 1932, fino all’antica cittadina romana di Laurana. Le spiagge sono soprattutto rocciose e di banchine di cemento (Slatina) ma sono anche presenti due spiagge di sabbia (Lido e Tomasevac). Al comune di Abbazia appartengono anche molti abitati pittoreschi fra i quali è senz’altro da segnalare l’antichissima cittadina medievale di Apriano o Vapriano: romantico borgo che sorge sull’altura che domina Abbazia. La città dispone di scuole elementari e superiori quali alberghiera, licei e altri. È sede di una rinomata facoltà di Economia e Turismo. La città possiede un moderno teatro all’aperto inaugurato nel 1932 e ampliato nel 1957, che d’estate funge anche da cinema. In città ci sono molti locali di intrattenimento. Spesso anche nelle sale dell’albergo Kvarner si svolgono manifestazioni culturali aperte al pubblico.

Sports & nature

Le temperature medie sono di 10 °C in inverno, e 25 °C in estate.

Culture and history info

Chiesa di San Giacomo. Eretta all'incirca verso il 1420 come colonia dei benedettini profughi dal convento friulano di S. Pietro di Rosazzo, a quest'abbazia si deve il nome dell'intero abitato sorto successivamente. L'edificio appartenne a tutta una serie di ordini ecclesiastici ossia ai benedettini, agli agostiniani, ai paolini e ai gesuiti. Oggigiorno, oltre alle preghiere ed alle messe vi si possono ascoltare pure concerti da camera. La chiesa dell'Annunciazione di Maria detta anche njemačka cerkva (chiesa tedesca), fu iniziata nel 1906 da Franz Nagl, vescovo di Trieste. Oggi contiene interessanti opere d'arte dello sloveno Kralj. Villa Angiolina. Si tratta dell'edificio costruito dal patrizio fiumano Iginio Scarpa nel 1844, da cui ebbe origine il turismo ad Abbazia. La villa, circondata da un ricco giardino botanico, è destinata a diventare museo cittadino (in fase di allestimento). L'Albergo Quarnero (Kvarner) è stato il primo albergo di Abbazia e molto probabilmente anche il primo della costa orientale dell'Adriatico. Fu eretto nel 1884 dalla Società delle ferrovie meridionali su impulso del direttore Friedrich Julius Schüler, mentre l'esecuzione dei lavori fu affidata agli ingegneri Wilhelm e Meese. La ragazza col gabbiano e la Madonna. Vicino alla chiesetta di San Giacomo sul lungomare è esposta ai venti la romantica scultura di una ragazza in pietra che offre la mano a un gabbiano. Eretta nel 1956 e divenuta uno dei simboli di Abbazia, è opera del maestro Car. Al suo posto - sino a che il maltempo non l'ebbe distrutta - stava la famosa statua della “Madonna del Mare”, opera del Rathausky di Graz, ora custodita al riparo in via di restauro. Il lungomare: 12 km di passeggiata.
Pročitaj više